Upperlab Upperlab

FUOCO PRENDI TUTTO + ADIOSU - 15 DICEMBRE 2018

Wooden Robot

Sabato 15 dicembre ore 21:00

FUOCO PRENDI TUTTO | reading-concerto e qualche canzone dei Bancale | LUCA BARACHETTI & ALESSANDRO ADELIO ROSSI

proiezione di ADIOSU | un film di MARTINO PINNA

Ingresso a cappello

EVENTO RISERVATO AI SOCI: ATTENZIONE, NON È POSSIBILE TESSERARSI LA SERA STESSA DELL'EVENTO!!

Upperlab è uno spazio associativo. Vuoi partecipare? Sottoscrivi o rinnova la tua tessera! Vienici a trovare oppure visita www.upperlab.it/tesseramento, scarica il modulo e compilalo dopo aver letto il nostro statuto! Inviaci PRIMA DEL GIORNO DELL'EVENTO il modulo compilato e firmato tramite e-mail (scansionalo oppure fai una foto con il cellulare e poi spedisci a info@upperlab.it): potrai versare la quota associativa di 5€ al ritiro della tessera**!

Se sei socio 2018, hai tempo fino al 30 maggio per rinnovare la tessera versando la quota 2019, senza dover ricompilare il modulo!

***

FUOCO PRENDI TUTTO reading-concerto / presentazione

“Fuoco prendi tutto” è il libro d'esordio del poeta Luca Barachetti, uscito il 22 ottobre 2018 per Edizioni Ensemble. Una raccolta di 25 poesie che incontrano e si scontrano con i frammenti di Eraclito, incastonandoli nei versi come germogli che generano i testi poetici e li marchiano irrimediabilmente.
Diviso in tre parti (“Fuoco prendi tutto”, “Costato della materia”, “Contraccambio”), il volume di Barachetti attraversa una delle esplorazioni filosofiche più illuminanti e radicalmente poetiche di tutto il pensiero occidentale, affrontando temi quali il mutamento, il dolore, il senso e la morte, ma anche l'amore e il cosmo quale origine della vita e delle cose.

Il libro viene presentato con una reading-concerto insieme al chitarrista Alessandro Adelio Rossi, un incontro che è in realtà un ritorno, poiché i due hanno suonato insieme per lungo tempo nel gruppo avant-blues Bancale e chiuderanno la lettura con alcuni brani della band. La reading-concerto si divide in due parti (per una durata totale di circa un'ora): nella prima il libro viene letto per intero accompagnato da tre movimenti musicali per chitarra e carriola nella seconda vengono eseguite alcune canzoni dei Bancale. Il tutto è completato da una serie di visuals evocativi.

ADIOSU / presentazione tratta da un articolo di Vito Biolchini
(Trailer: https://youtu.be/GoYrnrn52BM)

“Adiosu” è un bellissimo film di Martino Pinna, frutto della campagna “Sardegna abbandonata”.
[...]
“Adiosu” è una sorprendente opera d’arte sul senso del fluire della vita, sul rapporti tra gli uomini e la natura, sul tempo che scorre, sulla dimensione onirica della nostra esistenza.

L’abbandono dei luoghi e la loro conseguente morte sono nel film elementi del ciclo della vita. E allo spettatore restano solo domande, le domande sul senso dell’esistenza e dell’apocalisse quotidiana e di quella finale che verrà. Le stesse domande che si pone la voce fuori campo di un uomo (voce purtroppo poco educata, registicamente non guidata), evidentemente arrivato nell’isola da un futuro lontano.

Una capra dentro una piscina abbandonata, una lumaca che si impossessa di una bambola, un uomo che naviga in un lago, dei palloncini rinchiusi dentro una valigia e poi lasciati liberi sono solo alcune delle immagini che alla fine rimangono impresse indelebilmente nella memoria dello spettatore.

Scegliendo la strada di un rigore formale (con una fotografia sorprendente, una musica minimale ma incisiva e un testo ben collocato nel gioco delle immagini e dei silenzi), Martino Pinna ha dato respiro al suo film, a cui ora non sarà difficile trovare attenzione anche in contesti nazionali e internazionali.

Grazie alla piattaforma Produzioni dal Basso, Adiosu è un progetto che è stato sostenuto da oltre 150 tra persone e associazioni che hanno contribuito alla produzione dell’opera, e questa è una notizia nella notizia. Perché segna un modo nuovo di produrre arte e cultura nella nostra isola.

Su www.sardegnaabbandonata.it trovate le schede di decine di insediamenti abbandonati e tanti materiali sul progetto e i nomi di coloro che hanno firmato il film (insieme al regista Martino Pinna, l’operatore Alessandro Violi, Davide Lombardi al montaggio, Gabriele Pibiri alla voce e il compositore E. Ruggeri).

Sul sito i promotori spiegano anche il perché di questa operazione cinematografica: “Principalmente perché ci piacciono le rovine, i fantasmi, le cose dimenticate. Non siamo fotografi, non siamo artisti”. “Adiosu” dice esattamente il contrario.

LINK
https://www.facebook.com/barachettiluca
www.sardegnaabbandonata.it